Blog: http://zecche.ilcannocchiale.it

bang bang assaggio - il pronto soccorso

caspita, è dal 15 settembre che non posto niente di nuovo.
prima se non rinnovavo ogni due giorni, la wood mi tirava le orecchie e mi gridava: zeccacce, questo post sa di muffa, cambialo.
ora no, voglio morire.
ah, il vespone non è mai stato ritrovato, però mia moglie è stata contenta, secondo lei con questa vespa ci sarebbe finita ammazzata, se lo sentiva.
 
Bagheria, Pronto Soccorso, ore 23:32. Dall'auto che frena si apre lo sportello e balza fuori un ragazzone tutto nervi. É Giuseppe, il figlio di Filippo Marchese; ha solo sedici anni, è coraggioso, non si spaventa del sangue, e neanche della morte. Non si spaventa di niente. Quando hai sedici anni ancora non l’hai capito cosa è che fa muovere il mondo, però sei convinto di una cosa: che tu lo puoi fermare. Giuseppe sa che suo zio è messo male e si fa coraggio, i medici esistono per questo, per curare quelli che stanno male. Insieme ad altri due solleva il corpo dello zio Gregorio. Spazio, aiuto, salvate a mio zio - prendono una lettiga e lo distendono. Dottore, dottore, veda cosa è che si può fare, questo è mio zio Gregorio, non è catti-vo, è bravo, è un pezzo di pane.
Quando il medico di turno e l'infermiere srotolano l’asciugamano non c’è niente. Il cranio è disintegrato, il cer-vello scoppiato. Giuseppe ha solo sedici anni ma ha già capito: davanti a sé ha uno che non respirerà mai più. Giuseppe guar-da lo zio Gregorio e non si sente più così grande.
Un fucile calibro 12 caricato a palla è fatto per squartare un cinghiale, non ci puoi scherzare. Questo e un altro fucile, un calibro 28, vengono lanciati da un motore mentre una macchi-na della polizia lo sta inseguendo; sono le armi usate per l’omicidio? Tutto questo avviene a Ciaculli - periferia orienta-le di Palermo, zona di mandarini, ogni mandarino è quanto la testa di un bambino, così. Ciaculli è pure territorio di Michele Greco e confina con Villabate.
Gregorio Marchese non aveva speranze.

Pubblicato il 10/11/2009 alle 16.22 nella rubrica Diario.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web