.
Annunci online

  zecche [ questo è un blog de-carlabrunizzato ]
b
         

 























 

 


28 luglio 2009

sentirsi trombati dall'Enel

 
sentirsi trombati dall'Enel con una fattura degna del Mar Morto.
L'Enel funziona così, prima ti manda una cosa insipida insipida, tipo poche centinaia di euro. Bimestre successivo si scatena, quando meno te l'aspetti e tu ti sei girato per i mille motivi per cui ti giri durante la giornata, badabum badabum cha-cha, ecco che arriva la trombata a tradimento. Una busta con dentro la richiesta del tuo stipendio.
Due cose pensi: la prima è strozzare una ragazza del call-center dell'Enel.
La seconda è strozzare tutte le lampadine di casa.
La terza è strozzare i familiari.
Io ho trovato una soluzione: piuttosto che pagare in contanti alla posta, cosa che ti fa lacrimare nel vedere sfilare le carte da 100 euro in mano al cassiere che poi le disperde nel cassetto dei suoi soldi, meglio fare un bonifico bancario indolore.
Vi do le coordinate:
IT 05 C 03069 04630 000806881315

In questo modo, la trombata vi farà soffrire meno. Considerate questi numeri come un buon lubrificante. Meglio se abbinate le coordinate alle note tristi del sound-track di Ultimo tango a Parigi (brando docet)




permalink | inviato da zecche il 28/7/2009 alle 10:24 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (17) | Versione per la stampa


sfoglia     giugno        settembre
 







Blog letto 142896 volte

Feed RSS di questo blog Rss 2.0
Feed ATOM di questo blog Atom